Giana Erminio, mister Raul Bertarelli: "Le assenze hanno pesato zero. Anche con Messi in campo avremmo perso"

09.12.2018 10:00 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 200 volte
Mister Raul Bertarelli
Mister Raul Bertarelli

Dopo la netta sconfitta della Giana Erminio al Brianteo contro il Monza è intervenuto in conferenza stampa il mister biancoceleste Raul Bertarelli: “Quando si ottengono prestazioni del genere la colpa è solo dell’allenatore. E’ anche vero che fino al 2-0 siamo rimasti in partita, come ci sta capitando spessissimo quest’anno a ogni occasione prendiamo gol. Abbiamo avuto l’opportunità per accorciare le distanze, ma ci è andata male anche questa. Un risultato che dopo il 3-0 poteva diventare ancora più pesante. Peso delle assenze? Contano zero, con la squadra di oggi poteva esserci in campo anche Messi e non toccava nemmeno un pallone. Il Monza non ha dovuto premere più di tanto sull’acceleratore per realizzare le tre reti, questo è per noi un campanello d’allarme. Sono in una fase di transizione, con Zaffaroni avevano un impianto di gioco collaudato negli anni, con Brocchi è una squadra che deve trovare ancora certi automatismi e sicurezze, non è una squadra da primi tre posti, ma possiede una rosa importante che da gennaio si rinforzerà, credo il tempo di arrivare lassù ci sia ancora. Noi siamo abituati a essere più aggressivi, invece siamo stati timorosi e meno spigliati su quello che dovevamo fare. Vedremo di rifarci martedì, dispiace perché è stata un prestazione di verso completamente opposta rispetto a quella dimostrata contro la Feralpi, ed è la terza partita che abbiamo toppato su quindici dopo Fano e AlbinoLeffe, anche quando facciamo bene la fortuna non è dalla nostra parte. Col Renate chiaro, essendo una concorrente diretta per la salvezza, un’eventuale vittoria sarebbe pesante ai fini della classifica. Infortunati? E’ un momento così, non so se riusciremo a recuperare Perna, Mutton ha un problema strano che non riusciamo bene a inquadrare, non è una situazione facile, dovrò verificare i disponibili piuttosto che pensare ad un turnover. Pure Dalla Bona non ha giocato dall’inizio perché non sta bene, centottanta minuti in tre giorni non è in grado di sostenerli; quindi dovrò fare delle scelte