La Giana Erminio vince a Meda col Renate e blinda la salvezza

Renate-Giana Erminio 0-2
14.04.2019 22:32 di Stefano Spinelli   Vedi letture
La Giana festeggia
La Giana festeggia

Una grande Giana vince per la prima volta a Meda sul campo del Renate (2-0) e blinda la salvezza. Seconda vittoria consecutiva dopo quella contro il Monza. Una salvezza targata Riccardo Maspero. Con lui in panchina sono 14 punti in 7 partite: bilancio di 4 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta. Un ruolino da playoff. Pur soffrendo e senza Perna, Pinto e Jefferson (tutti squalificati), la Giana ha vinto grazie alla miglior precisione davanti alla porta e a un cuore grande così. I gol sono stati segnati da Rocco e Capano.

Giana con il solito 3-4-1-2 nel quale però non mancano le sorprese. Maspero infatti sorprende tutti lasciando in panchina Perico e Gianola e arretrando Solerio nella difesa a tre con Bonalumi e Montesano, quest’ultimo capitano per le contemporanee assenze di Pinto e Perna. In mezzo al campo Piccoli si fa male nel riscaldamento e al suo posto gioca Dalla Bona al fianco di Barba. Gli esterni sono Giudici e Origlio, mentre Palesi è il trequartista dietro Rocco e Mutton. Anche Aimo Diana cambia: abbandona il 4-3-3 e parte con un 3-5-2 dove al centro della difesa rientra l’ex Tritium Dario Teso. Rientro anche in attacco: c’è il Papu Gomez con Spagnoli. L’australiano Piscopo parte dalla panchina. Primi 20’ di studio, più intraprendente il Renate che colleziona tre calci d’angolo, ma nessun vero tiro in porta. La Giana fatica a ripartire ma all’improvviso al 23’ si accende: Montesano recupera un bel pallone dietro e avvia la ripartenza, assist filtrante di Mutton per Rocco che entra in area e fulmina Cincilla con un gran destro. Settimo gol in campionato per l’attaccante friulano della Giana. Il Renate prova a reagire ma la Giana appena può riparte con gli strappi di Rocco e Mutton. Al 37’ cross di Giudici, colpo di testa di Mutton para Cincilla e al 41’ testa di Bonalumi su punizione-cross di Dalla Bona, para Cincilla. Al rientro in campo nel Renate ci sono Piscopo e Anghileri, mister Diana passa al 3-4-3. Al 2’ Bonalumi e Spagnoli si allacciano al limite dell’area, l’arbitro fischia fallo al difensore della Giana mentre Gomez va al tiro e segna. Ma il gioco è fermo: punizione dal limite, la batte proprio Gomez che manda alle stelle. Il Renate prende possesso della metà campo avversaria e al 9’ Spagnoli sbuca sul secondo palo e impegna Leoni. La Giana prova a scuotersi, entra Iovine al posto di Origlio ma è sempre il Renate a spingere e a fare la partita. Al 16’ è miracoloso Leoni a deviare contro il palo un tiro a botta sicura di Piscopo; la Giana soffre troppo e allora Maspero mette Sosio per Giudici sulla fascia dove gioca l’australiano del Renate, autore del gol decisivo a Gorgonzola nella gara d’andata vinta 1-0 dai nerazzurri. Diana mette dentro Venitucci, ora Renate con quattro attaccanti. Una sorta di 4-2-4 per i padroni di casa che si giocano il tutto per tutto. Ma al 37’ sono puniti da una ripartenza della Giana che aziona Rocco sulla fascia destra, azione devastante che buca la difesa del Renate, cross in mezzo dove interviene Cincilla che respinge male, irrompe Capano che segna il 2-0. Secondo gol di Capano nei professionisti dopo quello di un anno fa ad Alessandria. Il Renate perde la testa e al 40’ viene espulso Anghileri per un brutto fallo su Sosio. La partita è ormai chiusa e la Giana, adesso, praticamente salva. Finisce con la squadra sotto la curva ospite e il grido “Giana, Giana”.

RENATE-GIANA ERMINIO 0-2

MARCATORI Rocco al 23’ p.t., Capano al 37’ s.t.

RENATE (3-5-2) Cincilla; Caverzasi (dal 30’ s.t. Venitucci), Teso (dal 1’ s.t. Anghileri), Priola; Guglielmotti, Simonetti, Pavan (dal 1’ s.t. Piscopo), Rossetti (dal 20’ s.t. Quaini), Vannucci; Gomez (dal 42’ s.t. Li Gotti), Spagnoli. (Vinci, Pattarello, Saporetti, Rada, Caccin, Finocchio, Vassallo) All. Diana.

GIANA (3-4-1-2) Leoni; Bonalumi, Montesano (dal 34’ s.t. Perico), Solerio; Giudici (dal 20’ s.t. Sosio), Dalla Bona, Barba, Origlio (dal 9’ s.t. Iovine); Palesi; Rocco, Mutton (dal 34’ s.t. Capano). (Taliento, Seck, Gianola, Lanini, Pirola, Mandelli). All. Maspero.

ARBITRO Robilotta di Sala Consilina.

NOTESerata piovosa, campo pesante. Spettatori 1.000 circa. Espulso Anghileri al 40’ s.t. Ammoniti Rossetti, Montesano, Piscopo, Leoni, Venitucci. Angoli 4-2. Recupero 1’+5’.