Una buona Tritium cade col risultato di 2-1 in casa contro un cinico e pimpante Crema. I biancoazzurri, che avrebbero meritato almeno un punto per quanto visto in campo, hanno conquistato il vantaggio iniziale grazie ad una rete messa a segno da Artaria all'8' sfruttando un ottimo assist di Personè. Sono stati bravi gli ospiti a ribaltare il match grazie ai gol nel primo tempo di Salami al 20', che ha sfruttato a pieno un'incursione personale in area, e nella ripresa di Ferrari, che ha trasformato un rigore per fallo in area di Fischetti. I biancoazzurri vengono schierati con un 4-4-2, con Fischetti, classe 2002, all'esordio da titolare come esterno destro e con Artaria e Personè davanti. I cremaschi, schierati un con 4-4-2 e con in campo ben sei giovani inizialmente, hanno fatto della palla a terra la loro forza con il classe 2000 Nelli regista e gli esperti Gianola, Adonati, Laner e Ferrari a dare spessore al team. Parte bene il Crema col tasto sull'acceleratore ma all'8' alla prima occasione è la Tritium a segnare: numero di Personè che serve Artaria che lasciato solo controlla e di piatto fulmina l'estremo difensore ospite regalando il vantaggio ai locali e quarto gol in campionato per la punta classe 1991. Col passare del tempo cresce il Crema che al 20' trova la via del pareggio: azione personale di Salami che penetra in area e con una rasoiata di sinistro fulmina Zanellato. I padroni di casa provano a fermare le folate avversarie cercando in contropiede di far male all'avversario. Sul finale del primo tempo avviene uno scontro di gioco tra Adobati, ex di turno, ed Artaria: ad averne la peggio è il difensore cremasco che deve lasciare il campo infortunato. Nella ripresa doppia occasione per Personè e Tritium aggressiva in campo alla ricerca del vantaggio. Al 12' svarione difensivo degli abduani, si invola da solo Ferrari, attaccante classe '83 ex AlbinoLeffe, che centra il palo alla sinistra di Zanellato. Col passare del tempo spinge il Crema e la Tritium blocca ogni assalto. Al 35' occasione clamorosa di Personè ma il portiere avversario si esalta con una parata miracolosa in tuffo. Al 37' Artaria ci prova ma la palla finisce in corner. Al 39' su azione di contropiede, è il classe 2002 Fischetti a commettere un ingenuo fallo in area ai danni di un avversario. L'arbitro decreta la massima punizione: dal dischetto si presenta bomber Ferrari che non sbaglia spiazzando il portiere abduano e regalando il vantaggio al Crema. Sul finale di gara gli ospiti controllano il risultato e ogni assalto dei locali non porta al pareggio sperato. E' il Crema a conquistare la posta in palio piena salendo al terzo posto con 36 punti. La Tritium invece resta in fondo alla classifica all'ultimo posto insieme al Caravaggio con 18 punti.

Tritium-Crema 1-2

Tritium (4-4-2): Zanellato; Lorenzo Caferri, Ambrosini, Mazzola (42'st Lolli), Bertaglio; Fischetti (44'st Aquilino), Forlani (20'st Marinoni), Degeri, Motta (17'st Aldè); Artaria, Personè. All. Calvi. A disposizione: Miori, Leonardo Caferri, Raffaglio, Barzaghi, Colleoni.

Crema (4-4-2): Ziglioli; Otabie (42'st Mapelli), Adobati (1'st Forni), Gianola, Gerevini; Salami, Nelli, Laner, Poledri; Bignami, Ferrari. All. Dossena (squalificato, in panchina Luca Moggi). A disposizione: Pennesi, Stringa, Viviani, Biglietti, Torchio, Ruscitto, Lekane.

Arbitro: Sig. Cerbasi di Arezzo (Castiglione-Vitale)

Reti: 8'pt Artaria (T), 20'pt Salami (C), 40'st rig. Ferrari (C)

Note: Partita disputata a porte chiuse. Giornata soleggiata. Temperatura 11°. Ammoniti: Personè (T), Adobati (C), Mazzola (T), Gianola (C). Espulsi: nessuno. Angoli: 3-8. Recupero: 1'pt+5'st.

Sezione: PRIMO PIANO / Data: Dom 07 marzo 2021 alle 19:15 / Fonte: In collaborazione con Rossana Stucchi
Autore: Mattia Vavassori
Vedi letture
Print