La Giana Erminio, dopo 2 sconfitte consecutive, torna dallo stadio Garilli con un punto che però muove poco la classifica. Quella contro il Piacenza è stata una partita vivace solo nei primi 10 minuti dei due tempi ma per il resto piuttosto noiosa: giusto il pareggio che alla fine sta forse più stretto al Piacenza, che ha avuto le occasioni migliori. E' stato bravo Zanellati, tornato titolare al posto di Acerbis, a sventarle. La Giana ha giocato gli ultimi 20' in superiorità numerica (espulso De Respinis) ma non è riuscita a sbloccare lo 0-0. 

La cronaca del match:

E’ quasi uno scontro-salvezza della Giana Erminio la partita di oggi al “Garilli” contro il Piacenza, il primo in vista della gara casalinga contro il Livorno del nuovo mister ex Milan Marco Amelia. E’ turn-over tra i pali per quanto riguarda la formazione biancoceleste con Zanellati che ha risolto l’infortunio alla mano. Davanti a lui Marchetti, Bonalumi e  Montesano, a centrocampo Madonna, Palazzolo, Dalla Bona, Pinto e Perico, in attacco Ferrario e Corti. La formazione di casa cambia radicalmente rispetto a quella incontrata al “Città di Gorgonzola” nel recupero dello scorso 25 novembre. Tre gli acquisti di spessore, il difensore Marchi, il trequartista Cesarini e la punta De Respinis. Inoltre in panchina un nuovo mister: Scazzola al posto dell’esonerato Manzo. Considerato il lieve infortunio di Libertazzi, in porta viene schierato il classe 2000 Simone Stucchi, già conosciuto a Trezzo nella stagione scorsa. In campo un ex gorgonzolese, Antonio Palma. Nei sei precedenti contro il Piacenza, la Giana ha perso una sola volta, in occasione del primo turno dei playoff della stagione 2017/2018.

Primo Tempo

Subito due corner nei primi quattro minuti. Dopo nemmeno un giro d’orologio, il primo viene battuto dalla Giana: Dalla Bona indirizza verso il secondo palo, intuisce Perico, decisiva la difesa di casa che neutralizza. Al  4’ è invece Corbara a guadagnarsi l’angolo con De Respinis, Zanellati devia in corner. Al 15’ incornata di Corti, sopra la traversa. Al 16’ uscita di pugno dell’estremo difensore biancoceleste che respinge il quarto angolo del match. Al 19’ ammonito Perico. Al 35’ occasione  per i biancocelesti con Perico servito da Madonna, termina sopra la rete. Al 42’ pericolosissimo tiro di Visconti, ci pensa Zanellati a sventarlo.

Secondo Tempo

Al rientro dagli spogliatoi due cambi per parte: tra le fila biancocelesti Perna rileva Ferrario, mentre tra quelle biancorosse Cesarini per Di Maio. Si mette ben in evidenza Palma in questa prima parte di frazione con un cross rasoterra al 47’ ed un buon assist per Marchi al 48’ dagli sviluppi del corner. Al 50’ Cesarini nella mischia, decisivo il colpo di testa di Montesano. Al 52’ giallo a Corbari. Al 57’ mister Scazzola decide la seconda sostituzione: dentro Lamesta, fuori Visconti. Al 67’ è mister Brevi a cambiare: Maltese sostituisce Dalla Bona, mentre Greselin per Palazzolo. Al 68’ punizione di Pinto, conclude poco fuori a sinistra. Al 71’ espulsione diretta per De Respinis per gioco pericoloso: entrata in gamba tesa su Maltese, inevitabile il rosso. Al 77’ il tecnico milanese si gioca il terzo cambio: Ruocco per Montesano, mentre all’84’ negli avversari esce l’ex palma per Miceli. All’85’ ultima finestra per gli ospiti: D’Ausilio viene inserito al posto di Corti. Deludenti gli ultimi frangenti di gioco con un punto portato a casa da Piacenza, bottino veramente magro per tenere ancora vive le speranze di salvezza.

PIACENZA (3-4-2-1): Stucchi; Pedone, Maio (dal 46’ Cesarini), Palma (dall’ 84’ Miceli); Battistini, Corbari, Marchi, Gonzi; Visconti (dal 57’ Lamesta); De Respinis, Tafa. A disposizione: Anane, Martin Bianco, Renolfi, Scorza, Saputo, Babbi, Galazzi, Simonetti, Cannistrà. Allenatore: Cristiano Scazzola

GIANA (3-5-2): Zanellati; Marchetti, Bonalumi, Montesano (dal 77’ Ruocco); Madonna, Palazzolo (dal 67’ Greselin), Dalla Bona (dal 67’ Maltese), Pinto, Perico; Corti (dall’ 85’ D’Ausilio), Ferrario (dal 46’ Perna). A disposizione: Acerbis, Barazzetta, Benatti, Finardi, Rossini, Zugaro De Maria. Allenatore: Oscar Brevi.

ARBITRO: Emanuele Frascaro di Firenze. Assistenti: Frabcesco canciaglini di Vasto (Chieti) e Veronica Vettorel di Latina. Quarto Ufficiale: Andrea Rizzella di Casarano (Lecce).

Note: terreno in buone condizioni, giornata nuvolosa con 17°. Ammoniti: 19’ Perico (G), 48’ Marchetti (G), 52’ Corbari (P). Espulsi: 71? De Respinis (P). Angoli: 4-6. Recupero: 0’ + 3’.

Sezione: GIANA ERMINIO / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 17:05 / Fonte: Dal nostro inviato a Piacenza, Davide Villa
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print