La Tritium batte in casa col risultato di 2-1 il Sona di Maicon, rimasto in panchina per tutta la partita, e centra la seconda vittoria consecutiva dopo quella di Scanzorosciate. Tre punti d’oro e meritati per la squadra di mister Mauro Calvi, che si tolgono dall'ultimo posto e salgono in zona playout. Il giovane tecnico trezzese schiera un 4-4-2 con Artaria e Personé in attacco e Valenti largo a sinistra. Nel Sona come scritto l’attesissimo Maicon è in panchina, la seconda volta consecutiva per l’ex brasiliano dell’Inter, mentre in campo titolare c’è il classe '77 Marco Zamboni, scuola Chievo Verona ex giocatore di Serie A con Napoli, Udinese e Reggina con una presenza e uno Scudetto vinto nella Juventus nella stagione 1997/1998 ad inizio carriera. I biancoazzurri si approcciano alla gara con personalità e si presentano dopo pochi minuti già nell’area avversaria con due iniziative di Valente. Col passare del tempo si fanno vedere anche i veneti: al 19’ discesa di Duguet, ex Pro Sesto e Giana Erminio, sulla fascia destra, cross teso al centro e conclusione di Marchesini sul secondo palo che termina fuori, mentre tre minuti più tardi ci prova con unagirata in area Torri, para a terra Zanellato. Cresce il Sona, disposto con il 4-3-3, grazie alla velocità di Duguet. Al 25’ sussulto dei padroni di casa: angolo di Valente e colpo di testa di Barzaghi, para senza problemi Dal Bosco, portiere brasiliano ospite giovanissimo, classe 2003. Al 26’ tiro di Artaria da fuori, Dal Bosco non trattiene ma Zamboni con esperienza mura il tap-in di Valente. Al 36’ gli abduani si portano in vantaggio con un gol incredibile: rinvio dell'estremo difensore locale Zanellato oltre la metà campo che sorprende i due centrali del Sona, Personé li infila palla al piede e di sinistro insacca. Si tratta del quinto gol in campionato per il centravanti della Tritium. Il gol galvanizza la Tritium: al 43’ angolo di Forlani e colpo di testa di Artaria alto sulla traversa. Al 45’ si fa male Personé in uno scontro di gioco e dopo l’intervallo entra Marinoni al suo posto. Il nuovo entrato si piazza davanti alla difesa e la Tritium passa al 4-1-4-1 con Artaria unica punta. Nel Sona dentro l’attaccante Rasic per il centrocampista Torri e veneti schierati con il 4-4-2. Al 7’ il Sona pareggia: azione di Duguet sulla destra e gran cross in area che, toccato da un difensore trezzese, finisce sulla testa di Strada, classe '97, figlio di Pietro, ex calciatore del Parma, che infila il portiere trezzese.  La Tritium reagisce subito e dopo sessanta secondi ritorna in vantaggio: magia sulla fascia sinistra di uno scatenato Lorenzo Caferri e colpo di testa di gran classe di Artaria: secondo gol consecutivo per la punta classe '91 e secondo assist consecutivo per l'esterno classe '99 dopo quello di Scanzorosciate. Il Sona si affida sempre a Duguet che Barzaghi non riesce a contenere, come dall’altra parte la Tritium con Lorenzo Caferri che al 15’ serve Marinoni, tiro centrale parato da Dal Bosco. Al 24’ Boccolari cestina una punizione dal limite calciando sulla barriera. Sono i veronesi a spingere con insistenza alla ricerca della rete del pareggio. Calvi per una maggiore copertura toglie Artaria e mette Lolli per cercare le ripartenze e il colpo del tris. Al 29’ diagonale di Valente velenoso fuori di poco. La Tritium si difende ma appena può riparte e non si fa schiacciare dai veneti: in pieno recupero Lolli, proprio in contropiede, calcia addosso a Dal Bosco da posizione molto defilata, poi Valente tiene palla e la Tritium centra la seconda vittoria consecutiva salendo a quota 14 punti. 

Tritium-Sona 2-1

Tritium (4-4-2): Zanellato; Aquilino, Ambrosini, Mazzola, Barzaghi; Lorenzo Caferri, Motta (19’st Aldé), Forlani (31’st Fischetti), Valente; Artaria (25’st Lolli), Personé (1’st Marinoni).All. Calvi. A disposizione: Miori, Leonardo Caferri, Bertaglio, Degeri, Zulli. 

Sona (4-3-3): Dal Bosco; Belfanti, Zamboni, Dal Cortivo, Montresor; Vaudagna (21’st Tomasini), Boccalari, Torri (1’st Rasic); Duguet (38’st Da Mota), Strada, Marchesini (33’st Valbusa). All. Tommasoni. A disposizione: Rosa, Maicon, Belem, Multari, Zingertas.

Arbitro: Martina Molinaro di Lamezia Terme (Mallimaci-Scopelliti).

Reti: 36'pt Personè (T), 7'st Strada (S), 8'st Artaria (T)

Note: Partita a porte chiuse. Giornata nuvolosa fresca con pioggia. Temperatura 7°.  Ammoniti: Tommasoni (mister del Sona, dalla panchina), Artaria (T), Dal Cortivo (S), Zanellato (T) e Rasic (S). Espulsi: nessuno. Angoli: 4-4. Recupero: 1’pt+4’st.

Sezione: NEWS TRITIUM / Data: Dom 07 febbraio 2021 alle 17:30 / Fonte: In collaborazione con Mattia Vavassori
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print