Valerio Colace, viceallenatore della Juniores Nazionale della Tritium, analizza il buon momento dei biancoazzurri: "Devo essere onesto e sincero, alla viglia sognavo di poter commentare l’esito della gara pensando fosse una vittoria. Lo meritavano i ragazzi e lo meritava la squadra, staff compreso. È un risultato importante, che va letto insieme a quelli ottenuti nel girone di ritorno con Pro Sesto (3-2) e Seregno (2-1), e che ci hanno permesso di toglierci più di qualche sassolino dalle scarpe dopo le gare d’andata: nove punti in tre partite contro gli zero dell’andata. Credo serva aggiungere poco. I ragazzi stanno lavorando duramente da diverse settimane, ed è giusto che si inizino a togliere qualche soddisfazione. E' un percorso importante del quale l’artefice principale è il Mister; Mauro sta trasmettendo loro tutta la sua grande conoscenza di calcio e sta facendo crescere tutto l’ambiente, dai ragazzi allo staff. Ora però, come ribadiamo sempre, occorre rimanere lucidi e concentrati, continuando a faticare in settimana con grande umiltà; se dovessimo anche solo alzare un po’ la cresta, potremmo scivolare e cadere. Si sa, che da più in alto si cade, più il tonfo è grosso e più male ci fa. Da lunedì testa bassa e pedalare. Forza Tritium. Un saluto al nostro infortunato lungodegente Dejan Doi".

Sezione: SETTORE GIOVANILE / Data: Mar 18 febbraio 2020 alle 11:00
Autore: Mattia Vavassori
Vedi letture
Print