ESCLUSIVA TTG - CONOSCIAMOLI DA VICINO - Cortinovis: "Sono orgoglioso di giocare nella Tritium"

13.07.2020 16:00 di Mattia Vavassori   Vedi letture
Simone Cortinovis
Simone Cortinovis

Simone Cortinovis, portiere bergamasco classe '96, scuola AlbinoLeffe, in forza dallo scorso gennaio alla Folgore Caratese, è un nuovo calciatore della Tritium. L'estremo difensore originario di Alzano Lombardo ha totalizzato 42 presenze in serie D con le maglie di Seregno e Folgore Caratese appunto e 20 gettoni in serie C con la casacca dell'AlbinoLeffe. In questa intervista il nuovo portiere biancoazzurro esprime le sue sensazioni in vista dell'inizio della nuova stagione.

Ciao Simone, benvenuto alla Tritium. Come ti senti?
"Per me essere un nuovo giocatore della Tritium è motivo di grande orgoglio perché è una società con una storia importante. Non vedo l’ora di poter indossare e onorare la maglia biancoazzurra".

Parlaci della tua carriera calcistica vissuta finora.
"Dopo essere cresciuto nel Settore Giovanile dell’AlbinoLeffe, ho indossato la maglia del Seregno, dell'Albinoleffe e della Folgore Caratese. Proprio durante una stagione nella compagine bergamasca ho avuto un brutto infortunio alla mano che mi ha messo a dura prova. Oggi sono più carico di prima per dare una vera e propria svolta alla mia carriera e sono contento di poterlo fare qui alla Tritium".

Che portiere sei?
"Il mio è un ruolo molto delicato da interpretare e ogni anno devi avere la capacità di apprendere un qualcosa di nuovo da aggiungere alla tua interpretazione. In questi anni ho imparato molto ma la cosa più importante è sicuramente interpretare il ruolo trasmettendo fiducia e serenità al resto della squadra". 

Conosci giù tre tuoi nuovi compagni.
"Assolutamente sì: Marzeglia, Gritti e Lacchini, con cui ho giocato insieme a Seregno. Altri spesso sono stati avversari e oggi sono contento siano miei compagni di squadra".

Che obiettivi ti poni?
"A livello di squadra dobbiamo piazzarci il più in alto possibile e credo che, se raggiungeremo l’obbiettivo di squadra, saranno raggiunti anche tutti gli obiettivi personali di ognuno di noi".

Nella vita studi o lavori?
"Mi sono diplomato alla scuola alberghiera ma per ora ho sempre e solo fatto il calciatore a tempo pieno".

Cosa ti senti di dire ai tuoi nuovi tifosi?.
"Mando un abbraccio grande ai tifosi e a tutta la famiglia della Tritium, sperando di vederci presto tutti uniti allo stadio. A presto e forza Tritium"