Clamoroso al Città di Gorgonzola: la Giana Erminio batte l’AlbinoLeffe in dieci uomini contro undici con un gol di Fabio Perna al 93’. Il numero 10 segna battendo un calcio di punizione a sorpresa dal limite dell’area, decretato dall’arbitro per un errore del portiere Savini che in presa alta si porta il pallone fuori dall’area di rigore. La Giana Erminio non vinceva contro l’AlbinoLeffe da sette partite (cinque sconfitte e due pareggi negli ultimi sette precedenti).

Cesare Albé disegna la Giana con il 3-4-1-2, modulo già usato dal tecnico qualche anno fa in Serie C. Diverse le novità rispetto alle precedenti partite, a cominciare dal portiere. In porta fa il suo esordio in questo campionato Paolo Acerbis, per otto stagioni portiere dell’AlbinoLeffe, dal 1999 al 2008, di cui tre da titolare in Serie B. Nella difesa a tre il centrale è il giovane Pirola, che gioca al posto di Bonalumi, positivo al tampone come Dalla Bona e il giovane Benatti (tutti asintomatici e in isolamento domiciliare). Maglie da titolare anche per i giovani Finardi, Zugaro e Ruocco che avevano ben impressionato a Novara. Nell’AlbinoLeffe, schierato anch’esso con il 3-5-2, sono in campo l’ex Tritium Ruggero Riva, che è anche il capitano dei seriani, e il grande ex Jacopo Manconi. Panchina per gli esperti Cori e Giorgione. Nella prima mezzora solo schermaglie e nessuna palla-gol. Comincia l’AlbinoLeffe al 2’ con un tiro di Petrungaro che impegna subito Acerbis che respinge. La risposta della Giana al 7’ con un cross di Zugaro sul secondo palo dove Rossini pasticcia nel tiro al volo e regala palla a Savini. Al 10’ ci prova ancora Petrungaro, para a terra Acerbis. La Giana si vede al 20’ con un pallone arpionato da Ferrario in area, poi va al tiro Rossini, conclusione da dimenticare. Al 39’ break della Giana con Zugaro che spinge a sinistra e scarica un diagonale debole tra le braccia di Savini. Nell’AlbinoLeffe il più ispirato è proprio Manconi, che fa ammonire prima Perico e poi Pirola che devono usare le maniere forti per fermarlo ma per fortuna della Giana neanche lui ha avuto un’occasione in questo primo tempo. Si ricomincia con gli stessi 22 schierati all’inizio e sulla falsariga del primo tempo. Gara monotona senza emozioni, al 18’ tiro di Petrungaro parato a terra da Acerbis. Albé inserisce Maltese e Perna per cerca di cambiare l’inerzia del match Al 27’ contropiede AlbinoLeffe con Manconi e Cori in velocità e grande recupero di Montesano che salva la Giana con un grande intervento su Cori. Al 31’ azione personale di Petrungaro che dribbla in velocità Capano e Perico e poi davanti ad Acerbis non inquadra la porta da posizione comunque difficile. Giana inconcludente in attacco. Al 37’ viene espulso Corti per doppia ammonizione, entrato in campo da 9’ al posto di un evanescente Ferrario. E si arriva cosi al 93’ dove succede l’incredibile: punizione sulla trequarti di Maltese e uscita alta di Savini che nello slancio si porta la palla fuori dall’area di rigore. L’arbitro fischia la punizione dal limite per la Giana: Perna batte a sorpresa e mette la palla in rete. Furibonde proteste dell’AlbinoLeffe che forse chiedeva la punizione a due ma l’arbitro Andreano, alla prima direzione in Serie C, convalida la rete da regolamento e la Giana Erminio può festeggiare la prima vittoria in questo campionato.

ALBINOLEFFE - GIANA 0-1

MARCATORE Perna al 48’ s.t. 

ALBINOLEFFE (3-5-2) Savini; Canestrelli, Mondonico, Riva (dall’8’ s.t. Cerini); Gusu, Piccoli, Genevier, Galeandro (dal 35’ s.t. Giorgione), Petrungaro; Tomaselli (dal 18’ s.t. Cori), Manconi. (Brevi, Caruso, Berbenni, Nichetti, Trovato, Gabbianelli, Maffi, Miculi, Ghezzi). All. Zaffaroni.

GIANA (3-4-1-2) Acerbis; Perico, Pirola, Montesano; Rossini (dal 28’ s.t. Capano), Finardi (dal 33’ s.t. Greselin), Pinto, Zugaro; Palazzolo (dal 16’ s.t. Maltese); Ferrario (dal 28’ s.t. Corti), Ruocco (dal 16’ s.t. Perna). (Zanellati, D’Aniello, Barazzetta, De Maria, D’Ausilio, Marcandalli, Di Maira). All. Albé.

ARBITRO Andreano di Prato (Catello, Tchato).

NOTE Partita a porte chiuse. Espulso Corti al 37’ s.t. per doppia ammonizione. Ammoniti Petrungaro, Perico, Pirola, Pinto, Genevier, Maltese. Angoli 3-2. Recupero 0’+4’.

Sezione: PRIMO PIANO / Data: Lun 12 ottobre 2020 alle 22:45
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print