Giana Erminio, Cesare Albé: “Bardelloni può giocare in tutti i ruoli dell’attacco”

 di Stefano Spinelli  articolo letto 163 volte
Cesare Albé, 67 anni
Cesare Albé, 67 anni

Alla conferenza stampa di presentazione di Bardelloni, è intervenuto anche l’allenatore Cesare Albé, che ha spiegato i motivi dell’ingaggio della punta bresciana. Bardelloni è infatti cresciuto nel settore giovanile del Brescia e con il Brescia ha firmato a 16 ani il primo contratto da professionista anche se poi non ha mai esordito in Prima Squadra con le rondinelle. “Con Bardelloni completiamo il reparto d’attacco e abbiamo un giocatore in grado di fare tutti i ruoli del reparto avanzato – esordisce Albé -; per me lui è un po’ una sintesi tra Perna e Gullit nel senso che ha insieme le caratteristiche di entrambi. Infatti, pur avendo quasi sempre giocato da seconda punta (il ruolo di Gullit ndr), può fare anche l’attaccante centrale e quindi ci sarà molto utile”. E’ vero che la Giana aveva già cercato Bardelloni nel mercato di gennaio della scorsa stagione? “Sì, avevamo fatto un tentativo ma il Forlì, impegnato nella lotta per non retrocedere, non l’aveva mollato. Ora finalmente è qui”. La sensazione è che il suo arrivo sia stato necessario anche per le condizioni di Bruno e Gullit, non ancora pronti per scendere in campo: “Beh, Gullit ha avuto una ricaduta in preparazione del serio infortunio occorso alla fine della scorsa stagione – ammette Albé; - e ci vorrà un po’ di tempo prima di vederlo in campo. Bruno sta facendo lavoro differenziato con il preparatore e forse sabato potrà fare uno spezzone di partita con la Virtus Bergamo”. Stando così le cose gli unici attaccanti disponibili oggi sono Perna e il giovane Caldirola, ai quali si aggiunge Bardelloni che con ogni probabilità debutterà nell’amichevole di sabato 5 agosto insieme a Valerio Foglio. Una buona occasione per andare a vedere Virtus Bergamo – Giana Erminio (ore 17.00 ad Alzano Lombardo).