Giana Erminio, mister Cesare Albè: "Il secondo gol ci ha dato una sveglia"

 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 218 volte
Mister Cesare Albè
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Mister Cesare Albè

A seguito della sconfitta in Tim Cup della Giana Erminio contro l’AlbinoLeffe, è intervenuto il mister biancoceleste Cesare Albè, che ha analizzato la sconfitta contro i bergamaschi ed espresso il suo pensiero su un probabile format della serie C a diciannove squadre per ciascun girone: ”L’abbiamo pensata con Marotta e Chiarello più liberi, con Pinto che ha dimostrato in settimana di stare molto bene  e di proteggere Pinardi, e poi di fare entrare i ragazzi. Sono contento sono entrati bene, sia Seck e Caldirola che hanno vivacizzato davanti, e pure Capano. Avendo Perna davanti gli altri potevano inserirsi. Due gol un po’ strani, sia il primo che il secondo. Quando si prende rete così non è mai facile. Il primo tempo poteva finire tranquillamente sullo zero a zero. Probabilmente il secondo gol avversario ci ha dato una sveglia, ma il contropiede loro è arrivato su una rete molto dubbia e non è bastato. La vittoria dell’AlbinoLeffe è meritata, sono stati più bravi. Una serie di errori e disattenzioni da parte nostra. Non abbiamo tanti colpitori di testa, Iovine è andato due volte al tiro, la scelta Sosio e Iovine ci stava. Marotta non doveva fare proprio la punta, ma il trequartista con Chiarello. Caldirola è stato tenuto lì per un’eventuale aggiunta o recupero nella ripresa, con la sua capacità da contropiedi sta. Su Seck ci andiamo cauti, si cerca sempre di non forzare nessuno, Montesano probabilmente poteva entrare, ma non valeva la pena rischiare, Concina l’ha sostituito egregiamente. E’ dieci giorni che è qui, bene. Anche Pinardi aveva qualche fastidio ma ha fatto una buona prestazione tutta la partita. Sul 2-1 speravamo pure di vincere la partita, invece hanno realizzato la terza rete a qualche minuto dalla fine, è stato il momento di un forcing, ma c’era il rischio della ripartenza. Ogni partita che si perde è sempre una delusione, ma non c’è niente da drammatizzare, anzi c’è da pensare che questa categoria non ti regala nulla. Format a 19 squadre? A me non piace quando c’è una squadra che riposa sempre. I campionati dove c’è un turno di riposo mi dice veramente poco”.