GIANA ERMINIO

ACERBIS 6 Esordio in questo campionato proprio contro la sua ex squadra. Solo ordinaria amministrazione, ma è sempre concentrato e dà sicurezza a tutto il reparto difensivo.

PERICO 6 Stringe spesso verso Pirola per chiudere la difesa a tre e bloccare sul nascere le giocate dell’ex Manconi, ma soffre troppo le folate di Petrungaro.

PIROLA 6,5 Torna titolare dopo quasi un anno per l’assenza di Bonalumi. Attento su Tomaselli e Manconi, che ferma anche con le cattive maniere.

MONTESANO 7 Nella ripresa è protagonista di un salvataggio su Cori che vale come un gol. Sta tornando il Monte che conosciamo.  

ROSSINI 5 L’esterno è forse il suo ruolo naturale ma anche in questa posizione pasticcia troppo e combina poco. Oltre a non aiutare la difesa (dal 28’ s.t. CAPANO 6 Piazza subito una bella accelerata ma poi si spegne).

FINARDI 6 Albé lo conferma in mezzo al campo e l’ex Primavera dell’Atalanta gioca semplice e pulito, senza strafare (dal 33’ s.t. GRESELIN S.V.).

PINTO 6 Diventato papà da poche ore per la seconda volta, il capitano gioca la sua partita e riceve dall’amico Perna un bellissimo regalo. Sono loro due l’anima della Giana e devono guidare gli altri.

ZUGARO 6 Preferito a De Maria sull’out sinistro, fa buone cose quando spinge in avanti ma la fase difensiva lascia molto a desiderare.

PALAZZOLO 5,5 Fatica a trovare la posizione e spesso gira a vuoto  (dal 16’ s.t. MALTESE 6,5 La sua qualità si vede subito, con l’Alessandria è pronto per una maglia da titolare).

FERRARIO 5 Il bomber non punge mai. Riceve pochi palloni è vero, ma quei pochi li perde o li gioca male. Giusto il cambio (dal 28’ s.t. CORTI 5 Espulsione ingiusta, ma non può farsi ammonire la prima volta appena entrato e senza neanche aver toccato palla).

RUOCCO 5,5 Prima da titolare anche per lui, buona personalità ma non dialoga con Ferrario e perde qualche pallone di troppo (dal 16’ s.t. PERNA 7 In un secondo, al ’93, ruba la palla dalle mani di Savini, la mette giù e la calcia in porta. Un’astuzia che vale tre punti d’oro).   

ALBINOLEFFE

Savini 5; Canestrelli 6, Mondonico 6,5, Riva 6 (dall’8’ s.t. Cerini 6); Gusu 6, Piccoli 6, Genevier 5,5, Galeandro 6,5 (dal 35’ s.t. Giorgione s.v.), Petrungaro 7; Tomaselli 5,5 (dal 18’ s.t. Cori 6), Manconi 7.

ARBITRO: Andreano di Prato 5,5.

Sezione: EDITORIALE / Data: Mar 13 ottobre 2020 alle 20:00
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print