La Giana Erminio è in Sardegna e oggi affronterà l’Olbia allo stadio Bruno Nespoli, campo dove finora ha sempre perso (4 sconfitte in 4 precedenti). L’ultima volta nei playout del giugno scorso e sulla panchina dei sardi c’era Oscar Brevi. Toccherà proprio a lui cercare di spezzare questa serie nera. Il tecnico della Giana recupera Palazzolo e Zanellati, ma in porta toccherà di nuovo ad Acerbis che bene ha fatto nelle ultime gare. La scelta condizionerà anche un uomo a centrocampo, considerando il discorso del minutaggio, vitale per la Giana Erminio. C’è infatti da sostituire l’under Greselin, che è squalificato. Due le probabili soluzioni: Madonna interno con Zugaro sulla fascia, oppure dentro il giovane Finardi. In attacco si va verso la conferma di Perna e Corti.

L’Olbia, grazie alla vittoria nel recupero di mercoledì scorso contro la Carrarese (terza consecutiva), ha scavalcato la Giana in classifica (40 punti contro 38) e ha ancora due match da recuperare. Mister Canzi ha inoltre recuperato quasi tutti i titolari e oggi potrebbe cambiare qualcosa nella formazione base, anche perché mercoledì 14 aprile l’Olbia sarà ancora in campo contro il Como capolista. Se gioca, il pericolo pubblico numero uno è l’ex Cagliari Daniele Ragatzu, autore di 13 gol in campionato e a cui Zanellati ha parato un rigore nella gara d’andata terminata 0-0.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo (ore 15.00):

OLBIA (4-3-1-2) Tornaghi; Arboleda, Altare, Emerson, Demarcus; Pennington, Ladinetti, Lella; Biancu; Udoh, Ragatzu. All. Canzi.

GIANA (3-5-2) Acerbis; Marchetti, Bonalumi, Montesano; Perico, Madonna, Pinto, Palazzolo, Zugaro; Perna, Corti. All. Brevi.

ARBITRO Lovison di Padova.

Sezione: PRIMO PIANO / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 09:10
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print