Per la Giana Erminio, che non vince da 8 giornate, cominciano allo stadio Garilli di Piacenza gli scontri diretti per evitare la retrocessione. La squadra di Brevi affronterà prima gli emiliani nel turno infrasettimanale e poi domenica prossima il Livorno in casa. Urge ritrovare al più presto la vittoria. Brevi deve per forza cambiare qualcosa e potrebbe affidarsi al 4-3-3 che a Como aveva fatto bene. In porta dovrebbe toccare a Zanellati, guarito dal problema alla mano. Davanti a lui una difesa e un centrocampo esperti. Gli under in attacco: Corti e Ruocco ai lati di uno tra Perna e Ferrario.

Il Piacenza non è più quello sconfitto all’andata per 2-0 dalla Giana. Nel mercato di gennaio si è rinforzato prendendo un giocatore di esperienza per reparto: sono arrivati, tra gli altri, il difensore Marchi, il trequartista Cesarini e la punta De Respinis. C’è anche un nuovo allenatore, l’esperto Scazzola al posto dell’esonerato Manzo. E’ infortunato il portiere Libertazzi, tra i pali andrà il giovane Stucchi (2000) visto alla Tritium l’anno scorso. In campo anche l’ex Antonio Palma. Nei 6 precedenti contro il Piacenza, la Giana ha perso una sola volta: nel 2018, primo turno dei playoff, per 4-2.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo (ore 15.00):

PIACENZA (3-4-2-1) Stucchi; Tafa, Battistini, Marchi; Simonetti, Corbari, Palma, Gonzi; Cesarini, Lamesta; De Respinis. All. Scazzola.

GIANA (4-3-3) Zanellati; Madonna, Bonalumi, Montesano, Perico; Palazzolo, Dalla Bona, Pinto; Corti, Perna, Ruocco. All. Brevi.

ARBITRO Frascaro di Firenze.

Sezione: PRIMO PIANO / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 08:50
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print